mercoledì 7 febbraio 2018

0 Tutorial: gradi di trasparenza

Oggi sono qui per iniziare un paio di tutorial sull'argomento trasparenze.

Partiamo dalle basi, con i livelli di trasprenza, utilizzando due semplici formine, stella e cerchio, colorati rispettivamente con Y19 e R46:


l'effetto vetro, che lascia intravvedere completamente le forme ma alleggerisce i contorni, rendendoli simili al colore di base dell'oggetto. In questo caso rosso per il cerchio e arancio per la stella. in mancanza di un multiliner ho usato delle matite colorate!
I contorni vengono riempiti di una versione appena appena piú chiara dei colori originali: Y19 diventa Y15 e R46 diventa R22. (anche R35 andava bene)


L'unica accortezza è di sfumare con un pochino di blender vicino ai bordi della superficie trasparente che sta sopra. questo serve ad enfatizzare la forma, in questo caso si tratta di un semplice rettangolo ma per forme più complesse come pieghe, o tessuti, o bicchieri è un peccato che la forma vada persa sopra i colori sottostanti, e in questo modo se ne rendono più visibili i contorni.

Nel secondo grado di trasparenza i contorni svaniscono completamente. se le forme sono complesse si può utilizzare una leggeriiiiiissima traccia a matita colorata come guida. Assolutamente non usare matita o grafite poiché l'alcol del copic una volta passato sulla matita rende impossibile cancellarla e si vedrebbe il grigio sotto.


La superficie trasparente si fa leggermente opaca, quindi i contorni non possono essere perfetti e ben visibili... al contrario, devono sembrare evanescenti e l'effetto si rende passando leggermente del Blender 0 sui contorni.


Se gli oggetti sono di colore chiaro basta passare il Blender come tocco finale, se invece sono oggetti scuri e quindi più visibili è meglio preparare la base stessa della carta con una bassata di blender: questo aiuterà il colore a spandersi uniformemente nella carta già umida ed evitare dei bordi con effetto bagnato.
In questo caso R46 diventa R20 mentre Y19 diventa Y21.

per ultimo il limite della trasparenza, attraverso cui si percepiscono solo vaghe forme di colore e la presenza di oggetti, senza poterne intravedere l'effettiva forma.
Qui stendere prima il blender è stato necessario per preparare la carta, dato che sia il cerchio che la stella vanno a perdere i loro contorni, sfumando delicatamente verso l'esterno.


DOPO il blender ho passato jn leggerissimo tratto di matita, appena percettibile, per visualizzare le forme del cerchio e della Stella, in modo da essere sicura di non andare a mettere del colore in aree non occupate dagli oggetti. Mentre vado a sfumare ulteriormente i colori, sempre con l'aiuto del Blender, devo fare attenzione a non toccare il bordo a matita e tenermi leggermente dentro per non rischiare di non riuscire più a cancellarlo successivamente.
I colori diventano chiarissimi, R46 diventa R00 e Y19 diventa Y11.

Vi lascio con un disegnino che mostra l'applicazione di questi concetti, e la prossima volta parlerò di come rendere l'effetto tra le pieghe di un tessuto, e attraverso superfici colorate come stoffe o liquidi!


Alice

Nessun commento:

Posta un commento