mercoledì 22 luglio 2020

5 Tutorial: Giovane mago fatato

Luglio è agli sgoccioli ed è passato un mese dall'ultimo video-tutorial di copic nella sezione manga, per cui è il momento di un nuovo post!


Per questo nuovo tutorial, mi sono di nuovo lasciato ispirare dalla Character Design Challenge del mese a tema "Fairies Kingdom" e, tanto per cambiare, ho disegnato un giovane maghetto fatato, portatore di funghi nella foresta, assieme al suo fido famiglio - una graziosa libellula.
Ho deciso di sperimentare alcune tecniche mai provate prima.. vediamo se l'occhio attento di qualcuno di voi le trova tutte e tre dall'immagine completa

..Tempo scaduto! Se siete riusciti a trovare le tre "novità", complimenti :)
1) Ho usato della carta da acquerello, per dare un tocco più da libro illustrato
2) ho utilizzato una lineart a matita colorata
3) ho provato ad usare gli acquerelli per fare un leggero sfondo boschivo

Mi piacerebbe tantissimo provare ad usare di più gli acquerelli, spero di avere il tempo per sperimentare maggiormente in futuro! Comunque sono soddisfatto del risultato!

1) "Quale carta usare quando si colora a copic?" "Che carta mi consigli per i copic?"
E' una domanda che ci facciamo spesso noi disegnatori e amanti dei copic, ce ne sono di moltissime fatture e ciascuna ha delle caratteristiche uniche.
Principalmente ce ne sono tre tipi: le carte sottili, come quella da stampante, le carte spesse e liscie, come la perfect coloring paper (o in generale carte con grammature superiori a 180 g/m2) che sono abituato ad usare, e infine le carte ruvide e porose, come quelle da acquerello.
Solitamente per chi si approccia ai copic consiglio della carta spessa e liscia, perché quella da acquerello richiede maggior manualità e dimestichezza con i copic, oltre ad assorbire davvero tanto inchiostro!
Nel caso si voglia sperimentare però una tecnica mista, quest'ultima rimane la migliore.


Avendo una grana più evidente, con l'alcool del copic la carta da acquerello tende ad uscire molto, dando un effetto davvero particolare; utilizzando in combinazione copic e pastelli, si riesce a dare all'illustrazione una "ruvidità" che solitamente con le carte lisce non si riesce a raggiungere.

2) Anche gli strumenti con cui ripassare il disegno sono un altro grande dubbio dei disegnatori; solitamente utilizzo dei multiliner copic 0.1 e 0.3 colorati, ma per quest'illustrazione la matita da un tocco in più che meglio si sposa col tipo di carta.
Inoltre il pastello viene sciolto leggermente dall'alcol del copic, per cui i contorni risultano sì netti, ma più sfumati rispetto all'utilizzo dell'inchiostro.


Si vede molto bene secondo me sul volto dell'elfo, soprattutto negli occhi e sul bordo del cappello; il colore ha sciolto il pastello, dando una delicatezza al tratto che ben si sposa col tipo di illustrazione.

Inoltre, il tratteggio col pastello vinaccia nelle zone d'ombra aggiungo tridimensionalità e consistenza al materiale, sembra di sentire sotto le dita il tessuto del cappello.

3) Per gli acquerelli, è solo un piccolo esperimento, proverò le prossime volte ad amalgamare maggiormente i due media :)

Alcune note sull'illustrazione:



Per le ali di libellula e maghetto, ho adoperato un mix di colori molto leggeri.
Dovendo sfumare il giallo nel blu, anziché passare dal verde che sarebbe stata la scelta più "logica", ho deciso di utilizzare dei colori maggiormente in linea con il personaggio, per cui sono partito da Y000, sfumando in E000, YR000, BV000 e B60.
Le linee sulle ali sono date con un leggero B60, usando la punta del copic.

Infine l'effetto di trasparenza è accentuato da dei leggeri tocchi dati con la penna a gel bianca, che opacizza leggermente il colore senza coprirlo totalmente.


Per lo sfondo, ho deciso di usare colori a contrasto col personaggio principale, per cui ho virato su toni verdi-azzurri (BG10, BG000, BG45, BG49, YG000), usando per le ombre un mix di B63, B60 e BV00.
I piani dietro sono dati con delle passate di BG10 dopo aver applicato un leggero strato di E000 e YR30, per scaldare leggermente l'ambiente e renderlo più terroso.


Infine, per il bastone-fungo, ho cercato di rendere la corteccia con alti contrasti di E43 e E77.
Anche in questo caso, la matita vinaccia e le ombre violacee mi riportano ai colori dell'elfo, creando armonia tra le varie parti.
Il cristallo riprende i colori del cappello-fungo, con RV34 per le parti scure, R83 per i toni intermedi, scaldato da YR31, e YR000 e E000 per le parti più chiare.
La penna a gel data più densa, in questo caso, mi permette di creare le luci forti che caratterizzano i cristalli.

Sperando che vi sia piaciuto, vi auguro buona continuazione d'estate!

Matteo Dodo

mercoledì 24 giugno 2020

0 Tutorial: Dino-race

Rieccoci qui con il nostro appuntamento mensile!

Visto che l'ultima volta è stato gradito il video con lo speedpaint, ho deciso di ripetere l'esperimento andando a creare un altro video dedicato a questa illustrazione per la Character Design Challenge del mese, ovvero la "Dino-race"!
Prendendo spunto dagli arcieri giapponesi, ho creato questo mix tra preistoria e medioevo giapponese, immaginando una battle royale tra feroci guerrieri nipponici e i loro dinosauri in armatura.





Al seguente link sul mio canale YouTube potrete trovare il video-tutorial con i passaggi chiave per la realizzazione della colorazione

https://www.youtube.com/watch?v=uaUBs3vi8N8

Vi lascio la lista dei copic adoperati:

W1, W3, W5, W7, B63, B60, BV31, R02, R05, E74, E77, E41, E43, E000, YR000, Y28, E13, E33, R59, YG95, B39, YR31, Y38, R000

infine per i dettagli dorati ho utilizzato un acquerello oro, incredibilmente luminoso e scintillante, che ha formato una patina metallica bellissima *_*




Spero vi sia piaciuto, alla prossima!


Matteo Dodo

venerdì 29 maggio 2020

0 Dammi la zampa..hooray it's your birthday


Buongiorno,

Come state ? In questo tempo di distanza sociale
 fa piacere poter ancora coccolare i propri animali domestici. 

E così ho preso il digi di Sweet November Stamps  , Frank and Bean, 
adesso Amy Young ha aperto il suo sito personale 
dove si possono comprare tanti bei digi.

Ho stampato sulla carta Perfect Colouring Paper.


Dopo aver colorato il ragazzo e il suo cane
ho deciso di creare anche un po' di sfondo.
Allora prato, fiorellini e un po' di cielo blu...



Poi con un stencil di Kraftin Kimmie ( puppy pawprints )
 ho aggiunto le impronte delle zampe..
Per creare un effetto 3d ho usato malta di Ferrario (peltro)...

Le fustella degli angolini è di Joy.

La scritta Hooray it's your birthday è di Kraftin Kimmie.


Copic:

pelle / skin : E 50, E 51, E 53, E 04, R 12
capelli /hair: E 53, E 35, E 99, E 18, E 29
cane /dog : N 1, N 3, N 5, N 7
shirt : R 24, R 29, R 59
jeans: R 84, E 87, Y 28
prato / grass : YG61, YG 93, YG 25, G 85
fiori/flowers : Y 32, Y 19, YR 24

Grazie per la visita,
un abbraccio


lunedì 25 maggio 2020

1 50 sfumature di viola!

Buongiorno amici di Copic italia...

E'Alberto che vi scrive e lo sto facendo per l'ultima volta...devo dire che questi sei mesi come ospite qui sul blog di Copic italia sono davvero volati e mi sono divertito un mondo a colorare con voi.

Come ultimo post ho pensato di portarvi qualche combinazione,
visto che ho notato essere la cosa che più vi piace!

Oggi parliamo di viola!


okay, ho molte tonalità di viola che mi piacciono ma ho pensato di portarvi un po' di varietà...una tendente al rosa, una tendente al grigio e una tendente al blu.

i timbri che ho usato sono di My Favorite Things


Per il primo delfino ho usato dei viola molto caldi...sono partito dal V09 
per poi andare a scalare con V17. V15, V15, V12 e BV000. 

Una volta terminata la mia sfumatura 
mi sono accorto che volevo aggiungere un po' di contrasto 
e cosi ho messo un po' di BV29 nei bordi per accentuare le ombre.

Per il secondo delfino ho voluto provare questa nuova combinazione colore che ho recentemente comprato...si tratta dei V28, V25, V22 e V20...anche qui, 
una volta terminata la colorazione 
mi sono accorto che era davvero troppo light per rappresentarmi bene 
e così ho deciso di scurire un pochino i bordi con BV08 e BV29.


Ultimo ma non per importanza, il narvalo. 
Ho pensato che nessuno colore potesse essere più perfetto di un bel pervinca.

e così ho sfoderato i miei amati BV...
 per quest'ultimo sono partito subito con il colore più scuro,
 il BV29 e sono andato poi schiarendo con BV08, BV04, BV13, BV02 e BV31
...devo dire che a posteriori mi sono un po' pentito perché forse mettendo subito un colore così scuro la mia colorazione del narvalo risulta tutta troppo dark, 
mentre se avessi aggiunto alla fine un po' di contrasto sarebbe risultata meno "pesante".

Voi che dite? qual è la vostra preferita?
fatemelo sapere qui sotto nei commenti! 
Non dimenticatevi di taggarmi su instagram 
( @loshakeratoalberto) se usate queste colorazioni 
così posso godere anche io delle meraviglie che fate!

Vi abbraccio forte (sempre a distanza) 
e spero di tornare presto su questo blog
 a tenervi un po' di compagnia!

Alberto





mercoledì 20 maggio 2020

0 Tutorial: Rydia l'invocatrice

Ciao a tutti e benvenuti!

Per questo tutorial ho voluto provare qualcosa di nuovo, un video di speedpaint disponibile su youtube al seguente link 


Lo spunto per l'illustrazione è venuto dalla Character Design Challenge del mese, a tema Final Fantasy, una delle saghe di videogiochi che amo particolarmente.
Ho scelto Rydia, un personaggio da Final Fantasy IV tra i miei preferiti, i cui artwork di Yoshitaka Amano sono incredibilimente belli; la colorazione stessa che ho usato cerca di riprendere il suo stile, caratterizzato da colori accesi e contrasti sui vestiiti e la pelle bianchissima dei personaggi.

L'immagine finale la potete vedere qui sotto, oltre alle descrizioni di alcuni passaggi chiave della colorazione:


  • Come si vede nel video, per prima cosa ho steso le ombre base con W1, anche dove sapevo che avrei passato colori più scuri; questo mi aiuta a dare fin da subito un'idea di tridimensionalità al disegno
  • Per la pelle ho utilizzato un colore R000 per ravvivare il grigio di base, sia matite colorate rosa carne e rosso per aggiungere texture e risalto al colore.
    Essendo il verde il colore principale dei vestiti della ragazza, la scelta del rosso come contrasto aiuta a dare risalto alla pelle; nel progettare i colori da adoperare tenete sempre conto dei complementari, in quanto aggiungo naturalezza e "vibrazionie alla colorazione.
  • Nella colorazione delle gambe, ho adoperato una base grigia per quella in secondo piano per rendere meglio lo stacco tra le due
  • Tra i colori più scuri, mi mancano dei verdi che si sposino bene con quelli che utilizzo di solito; invece mi trovo benissimo con i Verde-blu, come BG09 e BG49.
    Vi consiglio di fare lo stesso nella colorazione delle vostre illustrazioni, alternando le famiglie di colore per creare una gradazione meno piatta e più ricca di sfumature
  • Per la colorazione dei gioielli e delle parti lucide, consiglio sempre di alternare zone bianche o comunuqe molto chiare con zone scure, separate in maniera netta; proprio lo stacco garantisce l'idea di lucidità al materiale.


Sperando vi possa essere utile, vi do l'appuntamento alla prossima volta!

Matteo Dodo



lunedì 18 maggio 2020

0 Another birthday??? No prob..llama!




E sono giunta alla fine di un percorso meraviglioso... 
Questo è il mio ultimo post per Copic Italia!!!

È stata un'esperienza importante per me, che mi ha lasciato un buon sapore!!!!
Non mancherò mai di ringraziare per la grande occasione che mi è stata offerta!!

E vi lascio con una card simpatica che ho realizzato con un timbro buffo e divertente,
un lama di CuteNCratfyMommy.

Ho utilizzato la serie W ed E per colorare i 2 lama, 
mentre per i cactus 🌵 le serie G e YG.
Per la sabbia ho fatto un gran mix, vi lascio comunque tutti
 i codici utilizzati alla fine del post.
Sicuramente ho ancora tanto da imparare nella colorazione con questi
 fantastici e magici pennarelli ma spero di cuore ❤ di avere ancora una volta la possibilità
 di far parte di questo meraviglioso gruppo di artisti!!!

Intanto vi saluto con un grande
 abbraccio virtuale!!!






Copic utilizzati:

lama: E53, E50, E43, W2, W1, W0

cactus: G29, G28, YG 67, YG63, YYG99

sabbia: YR23, YR21, YG91, Y15, E43, E41, W3, W2, W1, W0

Pamela

venerdì 15 maggio 2020

0 Flashback friday : come ricaricare un Copic

Ciao a tutti,

Vorrei ripescare alcune post utili , e così lo chiamo flasback friday :). 

Il bello dei  pennarelli Copic è che sono ricaricabili !
Quando la punta inizia a seccarsi è ora di mettere un po' di
ricarica ( che si chiama Various Ink ).

In caso che non sapete come ..non vi preoccupate
ho preparato un foto tutorial per spiegare come si ricarica il pennarello.



Si possono ricaricare tutti i Copic ( Ciao, Sketch, Original, Wide )
Qui sopra ho una ricarica che si chiama Various Ink e un Copic sketch da caricare.


Prima di tutto c'è da controllare il numero sul tappo , 
( o in caso del ciao sul lato del pennarello )
nel mio caso un E 41 . 

La ricarica deve avere lo stesso numero.
Ogni colore ha la sua ricarica .



Ecco la prova che il mio sketch è da caricare , 
la punta è parzialmente bianca ( secca ).

Spesso provo anche con la punta sulla mia mano, 
se sento la punta secca è da caricare.


Adesso c'è da togliere la punta a scappello,
con le pinze Copic o con le mani.


Una volta tolta la punta apriamo anche la ricarica Various Ink.


Adesso basta mettere la ricarica Various Ink con la testa in giù e 
premere leggermente per far cadere le gocce nel Copic da caricare.


Quando è pieno?
Spesso metto un fazzoletto sotto e apro il tappo del lato pennello,
mentre che continuo a caricare dal lato scappello guarda anche la punta a pennello 
  quando tutta la punta si è riempita vuol dire che è carico .

Adesso mettere il tappo al lato del pennello,
rimettere la punta a scappello e mettere il tappo.
Chiudere la ricarica Various Ink e il tuo pennarello è di nuovo pronto!

Spero di essere stata utile,
a presto

Blankina