mercoledì 11 maggio 2016

0 Tutorial: Busto maschile parte 2 - Braccia e schiena

Le temperature si stanno alzando e la voglia di creare illustrazioni con i propri personaggi al mare cresce di conseguenza! Questo secondo tutorial sul busto maschile, a cui ho aggiunto le braccia, può esservi utile congiuntamente alla prima parte per mettere tutti i vostri ragazzi in costume :)



Quindi..si riparte!



LE BRACCIA

Iniziamo dalle braccia, finendo di colorare i quattro personaggi della prima parte; come al solito, vi posto alcune reference anatomiche che non fanno mai male.



Torniamo al primo dei 4 ragazzi colorati: parto dalle ombre del braccio fatte con l'E95, andando ad inserirle principalmente nella parte in ombra rispetto alla fonte di luce, sotto il deltoide, nell'incavo del gomito e nella zona del polso.




Passo poi il colore più chiaro, R01, lasciando alcune zone bianche (le più colpite dalla luce),amalgamando i due colori




Di solito mi piace fare un'ombra netta su un lato che sfuma ad un colore più chiaro, come vedete dall'immagine qui sotto nel punto evidenziato.



Infine gli ultimi tocchi con l'RV95 per le parti scure


 


Per il secondo ragazzo, vi lascio solo i passaggi con le foto perché sono molto semplici, in quanto ho passato velocemente il colore dell'incarnato andando a scurire in poche zone con W1 e V01.


 



Mi concentro invece maggiormente sul terzo ragazzo con l'incarnato più scuro: i muscoli sono molto più evidenti, quindi parto a stendere l'E35 definendo bene il deltoide, il tricipite e la zona dell'avambraccio; rispetto al primo caso, metto molte più ombre per rendere meglio la muscolatura.




Passo poi con l'E33 sulle altre zone del braccio, lasciando al solito una zona più chiara dove il muscolo è più in risalto, ovvero sul deltoide e sul bicipite.




Riempo le zone bianche con l'E50, amalgamando le varie tonalità; inoltre, con l'E49, do alcuni tocchi nelle zone più scure, ripassando poi l'E35 per sfumare i due colori e ripassare meglio alcuni muscoli.

Come vedete anche voi, da un'immagine all'altra alcune parti cambiano: questo perché cerco di lavorare molto velocemente coi colori umidi per miscelarli e coi colori asciutti per definire meglio i muscoli.

Infine, ecco che arriva il nostro machoman! :D se vi ricordate, avevo usato due colori per definire le ombre e chiaramente continuo a fare così: la muscolatura è molto possente in questo caso.

 






Con il V15 creo le ombre nelle parti più scure, passando invece l'E50 nelle zone più chiare, lasciando comunque una parte bianca per la luce.




Riepilogo i colori usati nelle varie palette:
1: R01 - E95 - RV95
2: YR000 - W1 - V01
3: E51 - E33 - E35 - E29
4: E50 - R02 - E04 - V15

LA SCHIENA

Come prima, vi riporto alcune immagini trovate sul sempre utile Google per avere un'idea della muscolatura della schiena:


Anche in questo caso, ho cercato di riprodurre diverse tipologie di muscolature, passando da una definita, a una più magra, arrivando ad una muscolosa; inoltre, ho provato una colorazione in stile anime che mi ispira parecchio ed è molto veloce da fare!

Cominciamo con il primo ragazzo: stendo le prime ombre con l'R02 inserendole tra le scapole, lungo la colonna vertebrale e sotto le ascelle; questo mi permette di avere una prima bozza della struttura ossea e muscolare.



Dopodiché coloro la maggior parte della schiena con l'YR00; innanzitutto lascio alcune zone bianche sulla zona scapolare e del trapezio, poi quando il colore si asciuga ripasso ovunque, in modo da utilizzare lo stesso colore ma con due tonalità diverse, una più leggera (sulla parte alta della schiena) e l'altra più satura. Questo "trucchetto" è molto utile per chi ha pochi colori, perché permette di ottenere due tonalità diverse con lo stesso copic :)



Ritorno con l'R02 per definire meglio alcune zone della schiena e inizio a giocare con i due colori sfumandoli uno nell'altro.
Importantissimo!! Ricordatevi di evidenziare sempre la zona del bacino e, a discrezione, i buchi di venere, ovvero le due fossettine vicino ai glutei!



Infine con l'R22 do le ultime passate nelle zone più in ombra, ovvero sotto le ascelle e sotto le scapole; inoltre ho cercato di creare un gradiente nella zona sotto le scapole, procedimento che utilizzo spesso e che è illustrato in un video più avanti.



Passo ora a colorare un fisico magro; in questi casi, come avete visto anche l'altra volta, preferisco partire dalla colorazione delle zone più chiare; a differenza del primo esempio, lascio molto bianco.


Dopo la prima passata di E51 inizio a definire ombre e muscoli con E11; al solito, le zone più definite sono vicino alla colonna vertebrale, nella zona scapolare e sotto le ascelle, oltre alle ombre dovute alla tridimensionalità del corpo.

In ultima battuta, utilizzo uno dei miei colori preferiti, il BV31, per definire l'ombra in alcuni punti, ovvero il collo e nella zona destra del busto.

Terzo step, la colorazione di una schiena molto muscolosa; ho utilizzato solamente due colori, E33 e E57, a dimostrazione del fatto che anche con pochissimi colori si possono ottenere gran bei risultati!
Parto definendo le prime zone di ombra con l'E57; non preoccupatevi se si vedono le passate, negli step successivi smorzeremo l'effetto. I muscoli sono molto marcati e creano delle sorte di "gnocchette" nella zona delle scapole: sono i muscoli "grande rotondo" e "grande dorsale" che quando sono sviluppati si "gonfiano".

Secondo passaggio, la prima stesura della pelle con l'E33; in questo caso copro quasi tutto, lasciando bianche alcune zone per evidenziare i vari muscoli.

Si procede dando un'altra passata di E57 ed E33: come vedete la schiena inizia a prendere forma; inoltre ho aggiunto ombre che prima non c'erano.

La parte più chiara della pelle è data sempre con E33 passato molto velocemente e con la punta piatta.

Ultima passata di E57, dato su due strati per renderlo il più scuro possibile e colorazione della testa..... et voilà!!! Anche lui è terminato :)

Ultimo esempio, qualcosa di un po' particolare che non a tutti potrebbe piacere: ho provato una colorazione un po' in stile anime, ispirato dagli artwork della casa videoludica nipponica Atlus.

A matita ho creato uno schema delle zone d'ombra, che saranno nettissime; per rendere meno piatta la colorazione, parto con le tinte più chiare, ovvero un gradiente da E50 a R01.
Per la creazione del gradiente, ho fatto un piccolo video per mostrarvi come faccio, se può esservi utile :)






Passo alla stesura delle ombre con un W5; il contrasto è fortissimo come vedete. In questo caso il colore è dato piatto e senza sfumature.

In ultimo, utilizzo un BG000 ripassandolo due volte per le zone più in ombra; l'espediente del colore più chiaro come ombra (e di solito virante a azzurro/verde) è molto utilizzato nelle illustrazioni ed è parecchio bello come effetto!

Termino colorando capelli e asciugamano in vita.


Riepilogo i colori usati nelle varie palette:
1: YR00 - R02 - R22
2: E51 - E11 - BV31
3: E33 - E57
4: E50 - R01 - W5 - BG000

Sperando che vi sia stato utile, vado a cercare ispirazione per il prossimo tutorial!!
Se avete idee o suggerimenti, sapete dove trovarmi :)

Ciao! :)

Matteo Dodo









Nessun commento:

Posta un commento