mercoledì 15 aprile 2015

0 Tutorial: Fiori - bilanciare colore e lineart


Allora... Avevo in mente un tutorial su una cosa, e alla fine ne è venuta un'altra XD

L'idea era di omaggiare la primavera con un tutorial sulla realizzazione dei fiori, ma mentre preparavo i disegni da colorare, mi sono resa conto che c'era un altro aspetto importante e non così scontato da far venire a galla!

Parlo dell'inchiostrazione. Che se non usate i multiliner centrano poco coi copic, ma in realtà... Una cosa che non tutti sanno è che l'inchiostrazione varia se un disegno è pensato per essere fatto in bianco e nero o a colori. Nel caso dei colori, l'inchiostrazione deve essere più leggera perchè saranno proprio i colori a rendere i volumi e non ci sarà bisogno di ombre, tratteggi, retini fatti col nero.
quindi sfrutto i fiori che stavo disegnando per parlare di questo!


La scansione sembra strana, vero? è dovuto al fatto che per rendere più chiaro il concetto non ho colorato e inchiostrato sullo stesso foglio... Ho preso degli acetati trasparenti, ci ho inchiostrato con un pennarellino nero da cd (e successivamente anche con dei copic, per un altro tipo di esempio) e li ho sovrapposti su un foglio di carta su cui ho usato due tipi di colorazione senza linee.

Questo è il risultato che si vede sul foglio senza l'inchiostro nero. Come potete notare c'è un bilanciamento tra inchiostro e colore: la lineart più elaborata e dettagliata ha una colorazione semplice, mentre la lineart semplice ha una colorazione più elaborata, e per far notare la differenza ho usato gli stessi colori sopra e sotto (tranne i puntini del giglio, che sono stati aggiunti con BV01 e E71)



Anche nel caso la lineart non sia nera, ma colorata, bisogna sempre valutare gli equilibri. In questo caso alla colorazione semplice ho associato una lineart colorata, mentre a quella complessa un semplice monocromatico. ora la domanda cruciale... PERCHE'?


Perchè i fiori sono di solito delicati. Dare loro troppo tratteggio, o troppe ombre può farli apparire finti o pesanti. Infatti, a volte, solo i contorni dei petali vengono fatti più chiari. Inoltre, a meno che non si tratti di un accessorio direttamente legato al personaggio, generalmente si tratta di sfondi. E tutti sappiamo che il protagonista assoluto dell'immagine deve essere il personaggio. Uno sfondo troppo dettagliato potrebbe spingere un lettore a perdersi nel focalizzare tanti dettagli, perdendo di vista il contenuto principale. (certo se il soggetto dell'illustrazione è un fiore, è tutto un altro discorso!)

Un altro esempio: Ho disegnato delle ortensie, spero che si riconoscanoXD le ho scelte perchè sono dei fiori composti.


Tanti piccoli fiorellini che formano una palla. Ne ho disegnate due e ne ho unchiostrata una completa dettaglio per dettaglio. Ho fatto ogni siangolo fiorellino e le venature delle foglie. Nell'altra sono stata più sintetica, abbozzando solo qualche fiorellino, soprattutto nelle zone che ho previsto andassero in ombra, e lasciato il resto bianco. Anche nelle foglie ho fatto solo la venatura centrale che dà la forma concava. I colori sono gli stessi per entrambe, a sinistra i vedi delle foglie e a destra i rosa dei fiori. In aggiunta c'è un Y11 con cui alla fine ho picchiettato il centro di qualche fiorellino per schiarirlo.


Le ho disegnate su un foglio sottile in modo che si vedesse bene anche dal retro la differenza tra le due colorazioni.
Il disegno l'ho poi specchiato in digitale, per cui il disegno di destra equivale davvero alla lineart di destra e viceversa.
Anche qui, il fiore molto dettagliato è stato colorato con una sfumatura semplice gradiente tra i tre colori. L'unica cosa che spezza sono dei puntini più scuri dovuti alla pressione del giallo Y11 passato alla fine, che ha spinto il colore precedente nelle fibre della carta per fare posto al proprio.


Dall'altra parte otteniamo invece un effetto più leggero e luminoso (diminuendo la quantità di inchiostro nero l'effetto generale è meno spento) e si notano molti più puntini, che sono i petali, fatti con piccoli sbaffi di colore, per rendere la sfumatura di base più movimentata, quasi 'ruvida' in cima, per enfatizzare l'effetto, ho dato qualche puntino bianco con una penna gel.
Ricordo che tutto questo funziona perchè l'inchiostro è dato o non dato in corrispondenza di luci e ombre dell'oggetto.

Gli astri e la connessione sono contro di me, quindi ci si sente alla prossima per vedere com'è facile fare fiori a copic, invito tutti gli amanti dello shojo a farsi avanti! Saluti.

Alice









Nessun commento:

Posta un commento