mercoledì 15 agosto 2018

0 Colorazione Monocromatica: il Creatore di Stelle in blu-viola

Ben ritrovati con l'ormai consueto appuntamento con le illustrazioni monocromatiche.

E' appena passata la notte di San Lorenzo, una delle mie preferite! Stare per ore con gli occhi puntati verso il cielo, perdersi nell'immensità del cielo stellato, sperare di veder passare una stella cadente ed esprimere un desiderio.
Per l'illustrazione di oggi ho quindi scelto di ritrarre un piccolo folletto creatore di stelle cadenti, associandolo ad una palette ottenuta con quattro toni blu-viola





Rispetto alle altre volte, ho deciso di associare due pastelli colorati, un giallo e un rosa, per aiutarmi nella colorazione; non sono indispensabili, ma sicuramente per chi è agli inizi con i copic, l'ausilio di altri materiali economici è fondamentale.

Inoltre i pastelli hanno la particolarità di coprire parzialmente il colore, per cui ho usato il rosa per andare a creare un effetto di cangianza sul viola scuro BV04 nei pantaloni e nei capelli.

I toni che ho scelto sono:
- BV00: per la pelle e le parti chiare; è un viola chiaro leggermente spento
- B32: è un azzurro molto bello e che adopero tantissimo, si sposa perfettamente con le palette composte da viola e blu-viola; nell'illustrazione, ripassandoci sopra il BV00, si crea una gradazione molto piacevole
- BV13: è un colore abbastanza scuro, ma dai molteplici utilizzi; nei pantaloni l'ho steso con delle pennellate dall'alto andando verso la zona più scura, in questo modo la parte più chiara del colore è rimasta a contatto con la zona d'ombra massimo, creando movimento nella colorazione
- BV04: color mirtillo, lo trovo indispensabile in molte color chart; è un colore che si adatta bene alle palette sia del blu che del viola ed ha il giusto grado di luminosità.

Sperando vi sia piaciuto, alla prossima!
Matteo Dodo

mercoledì 8 agosto 2018

0 Colorazione Monocromatica usando 3 copic!

Buonasera a tutti,
continuano le fanart utilizzando le scale di colore, questa volta tocca al viola, ho usato 3 copic mischiandoli tra di loro per realizzare una Fanart di Sesshomaru, personaggio dell'anime "Inuyasha" manga di Rumiko Takahashi.







I tre copic sono: Bv25 BR00 e R51.

Li ho mischiati seguendo queste combinazioni:

Capelli: R51-BR00

Kimono:  BR00-BV25



Alla prossima, spero vi sia piaciuto! 

Chichi



mercoledì 1 agosto 2018

0 Colorazione Monocromatica: Ventus in scala di Verde

Ciao a tutti!

Pian piano stiamo creando delle illustrazioni monocromatiche con tutte le famiglie di Copic che ci sono!
Dopo i gialli di Alice, tocca al Verde (G) con una punta, nei toni chiari, di Giallo-Verde (YG); dopo Aqua e Terra, concludo il trittico dei personaggi di Kingdom Hearts Birth by Sleep con Ventus!


Come vi avevo promesso, sono riuscito a realizzare lo speed painting (quasi) completo, è rimasto fuori dal video solamente la colorazione del keyblade.

La tecnica usata è molto simile a quella delle altre volte: prima di tutto stendo le ombre delle parti più chiare (come la zona dei pantaloni bianca o la pelle) col colore più chiaro, andando via via ad inserire le tonalità più scure.
Alcuni passaggi da notare sono:
- nella colorazione dei pantaloni ho usato la tecnica tip-to-tip che consiste nel colorare la punta del colore più chiaro con il colore leggermente più scuro (nel mio caso, ho sporcato YG00 con YG23)
- per la parte scura dei pantaloni, dopo aver dato le ombre nette con G29 e aver colorato tutto il resto con G17, ho usato YG23 per schiarire e dare un tocco di luminosità
- per le parti in metallo (che mi divertono sempre moltissimo) ho alternato sempre colore chiaro e scuro; in particolare, è necessario avere sempre una zona con un distacco netto di colore più scuro che va a sfumare nel colore più chiaro. Inoltre è meglio lasciare sempre una zona bianca, in quanto il metallo è lucido ed altamente riflettente

Vi lascio al video!







Alla prossima


Matteo Dodo








giovedì 26 luglio 2018

0 Colorazione Monocromatica - gialli 2

ho giá usato una combinazione di gialli (piú un colore YR, ma considero la tinta generale!) QUI. Il risultato è stato un disegno dai toni piuttosto allegri.



oggi concludo con un suggerimento per un abbinamento piú insolito, e solo di due pennarelli: Y28 e Y11

Y28 è molto spento, un grigio dal colore metallico come ottone antico, a cui ho abbinato un colore molto chiaro e brillante. Y11 risulta un pochino evidenziatore, ma essebdo così chiaro, la gran quantitá di bianco lo rende delicato e leggermente luminoso. con questo abbinamento si possono ottenere dei bei volumi ed effetti diversi in base alle proporzioni dei due colori. 
prevalenza di Y11, effetto gioioso e delicato, prevalenza di Y28, effetto nostalgico o maestoso.
Qui la sensibilitâ personale conta molto!


ho realizzato questo disegno, un semplice ragazzo. Ho pensato ad un effetto controluce per un tocco di nostalgica solennitá. xD

per prima cosa ho passato Y28 con pennellate veloci in modo che la carta non assorbisse troppo colore e rimanesse leggero. 
ho distribuito il colore nelle parti centrali, tendenti al lato destro della figura, in modo da dare l'effetto che la luce provenisse da dietro ma anche da sinistra.

Ad una prima occhiata la stesura del colore non è precisa né uniforme, ma questo non importa perché l'ho passato in questa maniera per poterlo alleggerire il più possibile nel secondo passaggio.


In questo modo, sovrapponendo Y11 schiarisco il colore precedente e ottengo una tinta intermedia, per avere un minore distacco tra i due colori e un effetto piú delicato.
Ho fatto in modo che y11 sporgesse dalle zone di colore y28, perché potesse vedersi puro in alcune parti e non solo come sovrapposizione.
un cielo troppo grigio avrebbe conferito un'atmosfera triste, quindi anche la parte centrale dello sfondo è fatta con Y11.


Come terzo passo riprendo y28 e vado ad intensificare i punti di maggiore ombra, come tra le pieghe e sotto al collo, cosí la figura acquista piú volume.

Come tocco finale un po' di Blender mi aiuta ad alleggerire le parti troppo brillanti e ammorbidire le nuvole.



spero che sia stato un effetto interessante!

Alice

lunedì 23 luglio 2018

0 Tutorial : Creare la Texture delle Paillettes

Ciao Copic Lovers ^_^

Come anteprima dell'ultimo post, oggi vorrei farvi vedere la realizzazione dii pantaloncini in paillettes di Harley Quinn.







Il disegno è stato fatto per l'asta di beneficenza del Festival Mafest 2018 a Makarska, in Croazia.



Parto :)

Il solito procedimento : matite - gomma - Multiliner (sepia)



E la base è pronta.







Secondo me il modo più veloce per fare le paillettes è disegnarle ciascuna con la punta del cipic, considerando da dove arriva la luce, MA considerando anche che le paillettes "tradiscono" la direzione della luce, visto che ogni dischetto viene cucito / fissato sul tessuto, e spesso riflette la luce in modo irregolare.


Inizio dal colore chiaro, poi più scuro. E una volta messo, un colore più scuro.






Per dare un po' di irregolarità, ho provato a usare lo "0" ... ma effettivamente l'effetto si vede poco.




Procedo anche con la parte blu, sempre chiaro >>>> scuro




La parte blu è fatta, e confrontandola con le paillettes blu vedo che la zona rossa è troppo debole, allora aggiungo un tono in più, di un rosso pesante.




Poi alla fine sarà messo il bianchetto per fare la parte più luminosa.








Poi ritorno a finire le altre parti : procedo un po' allo stesso modo anche per i capelli, rosso vs blu.








Ecco il risultato finale!




GRAZIE !!

Marica

mercoledì 18 luglio 2018

0 Colorazione monocromatica - giallo 1

altro esempio di color chart con pochi colori in scala per realizzare illustrazioni in monocromatico: oggi, gialli.



il titolo dice "1" perchè anche i gialli, per quanto belli, al momento della scelta dall'espositore nascondono le loro piccole insidie: spesso scegliamo il giallo più brillante e luminoso, che magari invece fa a pugni con altri colori.
Quindi il disegnino di oggi mostra una colorazione classica, allegra e brillante, mentre la prossima volta vi mostrerò una combinazione piú insolita e spenta.

il primo giallo comprato, solitamente, dovrebbe avere come numero finale (l'intensitá) una cifra media, tra il tre e il sette, e come primo numero (la saturazione) mai uno zero (a meno che non si tratti di colori chiarissimi come y00) perché i codici che iniziano col numero zero sono brillantissimi e quasi fluo, evidenziatore. meglio un uno, massimo un due.

Il mio giallo preferito, che consiglio sempre, è Y15. che fa parte di questa chart.

come tono piú chiaro Y11 e come piú scuro YR23. YR contiene una punta di rosso, risultando un pochino piú marrone, è importante che il disegno non sembri troppo brillante. le ombre piú spente daranno piú volume alle figure!

come al solito uso una carta spessa, che mi permette di fare il giochino in cui prima metto un colore scuro, e poi passando quello piú chiaro lo alleggerisco, cosí posso ottenere toni intermedi.


in questo caso ho inchiostrato i contorni con i multiliner seppia, 0.1 e 0.05, poi sono partita stendendo il colore YR23 come base della pelle e nelle ombre.
come pelle è un colore interessante, ambrato, quindi ho riempito tutte le aree. nei vestiti invece, che sapevo essere giallo pulcino, ho fatto solo le ombre. nei capelli solo pochissime ciocche, nei punti di ombra piú forti.


ho continuato con Y15, che passato per secondo ha allegerito le ombre dei vestiti. In questo modo ottengo un nuovo colore che è una via di mezzo, leggermente diverso dalla pelle.


il colore piú chiaro è Y11, usato principalmente per distinguere i capelli e per sfumare le ombre a terra.

a piacere si può passare anche del blender trasparente per schiarire ulteriormente!

come tocco finale riprendo YR23 e con piccole pennellate mirate vado ad intensificare le ombre. essendo l'ultimo colore sará apparentemente il piú scuro, e ho quindi potuto ombreggiare anche il viso, in particolare il naso, gli occhi, e su gambe e braccia mostrare le ombre del vestito.

piccolo, veloce e semplice. La sriuscita dta tutta nell'abbinamento dei colori giusti!


(alla fine con un piccolo piccolo tocco di matita colorata rossa ho dato qualche dettaglio come le guancette)

Sperando vi sia piaciuto, alla prossima.

Alice

mercoledì 11 luglio 2018

0 Colorazione monocromatica: Garnet e Rose Quartz in rosa e magenta

Continua il nostro giochino estivo, abbiamo deciso di coprire tutta la ruota cromatica con un colore tematico ad illustrazione: oggi magenta!
Guest star  sono Garnet e Rose Quartz, personaggi del cartone animato Steven Universe.

Questa è stata una color chart simpatica, perchè ho dovuto fare diverse prove per sceglierla. Molti dei miei (pochi in realtá) rosa tendono al salmone o ad essere un pò fluorescenti come RV23 o RV06, quindi poco adatti ad una prestazione monocromatica. 
per ottenere una scala con quei colori bisognerebbe scegliere molto accesi anche tutti gli altri, l'illustrazione risulterebbe troppo 'pugno in un occhio', ed è un errore da principianti sceglierli, perchè sono bellissimi ma solo se messi nel contesto giusto. meglio quindi qualcosa di leggermente piú desaturato (cioè meno brillante) ma piú pratico. 
l'altra cosa interessabte della scala che ho scelto è che i due personaggi anche nei loro colori originali hanno tinte calde molto simili, Garnet nei toni magenta/bordeaux e Rose Quartz nei toni bianco e rosa chiaro, quindi con 4 colori sono riuscita a rendere comunque la differenza tra le scale cromatiche dei due personaggi.

la scala scelta è: RV69 - RV19 - RV34 - RV00

Il nero è un semplice nero, dato piatto non importa che sia Copic, basta che resista all'alcol! Comunque è il multiliner black con la punta brush piccola. per il resto dei contorni ho lavorato tono su tono con multiliner wine e pink.
Ho provato a fare anche un video, ma la meraviglia del time lapse del mio cellulare scrauso non mi permette di impostare la velocitá, avrei voluto fosse piú lento...

Sono partita dai colori scuri perchè ho utilizzato un blocco di carta copic americana, abbastanza porosa e che trattiene bene il colore pur non essendo troppo spessa. su questi tipi di carta, passando i colori chiari sopra quelli scuri, i primi si schiariscono piuttosto bene, e mi ha permesso di ottenere gradazioni intermedie. In altri punti ho usato la tecnica tip to tip, quella in cui si sporca la punta di un colore chiaro toccandola con quello piú scuro e la si scarica/ripulisce direttamente sul foglio, ottenendo sfumature che in poco spazio passando da un colore all'altro anche se questi sono molto diversi. l'ho usata per definire meglio la profonditá dei boccoli di Rose.
Infine, un pò di Molotow bianco extra fine per sistemare le imperfezioni e ggiungere qualche luce.

Io mi sono divertita un sacco, spero sia stato interessante anche per voi.

Alice