mercoledì 13 gennaio 2016

2 Tutorial: Colorazione senza linee


Ecco qui: oggi tutorial sulla realizzazione dell'immagine per gli auguri di capodanno che vedete qua sotto!


è un disegno senza linee di contorno... a volte, per ottenere un effetto simile, ricalco il disegno su un tavolo luminoso con una matita dura in modo da avere una lineart appena appena visibile. stavolta non volevo nemmeno quella!
Così, come primo passaggio, h fatto il disegno a matita su un cartoncino da 200 grammi, e invece di ripassarlo con inchiostro o simili, ho ripassato con la punta a pennello di un copic. in questo caso un E71, ma in realtà non importa.


Ciò che importa, è che qusti contorni trapassino poco poco, un pò in trasparenza, dall'altro lato del foglio. quindi niente carte troppo sottili o troppo spesse, bisogna fare qualche tentativo e trovare quella che reagisce meglio. Come vedete, a destra c'è l'effetto che risulta dall'altro lato del foglio, ed è su questo lato che andò a colorare! Quindi attenzione a fare il disegno originale SPECULARE!

Ora, le fasi della colorazione non sono troppo diverse rispetto ad altre illustrazioni che ho fatto. Passo la base, che in questo caso è composta da un chiarissimo YR30, misto a E00 nelle parti più calde. Per le ombre invece ho usato E51, un pò di R20 sulle guance e un pochino di V12, un lilla caldo, in piccolissime zone con ombre più forti. Intorno al contorno occhi ad esempio, e alcune ombre nate dai capelli. 


La cosa particolare rispetto al solito, è che come sapete i colori a base alcolica si squagliano tra di loro, per cui, anche se si intravvede un pò della linea di contorno che viene da sotto, alla fine si amalgamerà perfettamente ai colori delle campiture senza lasciare tracce nette.


Ah, e dato che la ragazza ha un grosso ciuffo di capelli che le ombreggia di più il viso da quella parte, ho lasciato un pezzettino di luce completamente bianco solo su una guancia.

Per i vestiti... il personaggio è una mascotte e rappresenta un copic sketch, quindi la maggioranza dell'abbigliamento è del colore grigio chiaro del corpo del pennarello. 
Solo che a me i grigi troppo grigi non piacciono, così scelgo di tonalizzarli, passando prima uno strato di azzurro e viola, che insieme al verdeacqua sono generalmente i colori più gettonati per tonalizzare grigi e metalli.


Utilizzando B21e V12 creo delle piccole zone di colore con pennellate brevi e incisive, per lo più in corrispondenza delle zone in ombra. Non serve che le sfumature siano particolarmente accurate, tanto con gli strati successivi di grigio, questi colori si alleggeriranno tantissimo, fin quasi a scomparire in certe parti. Il B00 è opzionale, per qualche piccola zona dove gli altri due colori sarebbero stati troppo scuri.

Ed ecco l'ora dei grigi: passo in successione C-5, proprio sopra le parti che ho tonalizzato, perchè si tratta delle zone d'ombra. Ovviamente non ricopro interamente le parti colorate, ma essendo un tessuto un pò 'plasticoso' e semilucido, ho voluto dare dei riflessi, simili a quelli metallici. 
Per questo alcune delle ombre sono solo striscie abbastanza nette e non sfumate insieme alla base con C-3, passata allla fine. 

Dove serve, con un pò di C-1 sfumo il C-3 per rendere omogenea almeno la base, badando di lasciare gli spazi bianchi per le luci. Per spiegarmi meglio ho fatto un piccolo video: perdonate la qualità ma non dispongo di mezzi professionali!


Ed ecco il risultato finito:



Per le ombre della carta ho usato lo stesso concetto, ma per far capire che il corpo è grigio e il foglio è bianco, per ombreggiare quest'ultimo ho utilizzato gli stessi colori di prima ma in chiave più chiara.
Insomma sempre azzurro e viola, solo che per le parti più leggere, come alcune ondulazioni leggere del foglio, ho usato B0000 e Bv000.

Sotto i bordi dei fogli e sotto la ragazza invece ho fatto ombre più intense e nette, quindi ho aggiunto delle componenti più scure di viola e grigio: Bv00 e C-3. Dove serviva, ho amalgamato bene tutto con una bella dose di blender 0.

(dato che il colore di queste ombre assomigliava troppo a quello dei pennarelli appoggiati sui fogli, e non essendoci i contorni, per far risaltare la differenza tra i due ho oggetti ho aggiunto un pò di C-5 appena sotto, per scurire l'ombra e creare così un contrasto che facesse risaltare la forma).

Un dettaglio dei decori. Per far capire meglio possibile che si trattasse di pagine di calendario, ho decorato i bordini con elementi a tema. Fiocchi di neve per gennaio, cuori a san valentino per febbraio, fiorellini a marzo. Qui non sto a segnare la color chart, sono piccoli dettagli inunfluenti nell'effetto complessivo.
Ho avuto solo un occhio di riguardo per gennaio, e l'ho decorato nei toni del blu e dell'azzurro, che sono i colori dominanti del'immagine.

La sfumatura di sfondo è stata mooooolto difficile. 
Perchè è una zona ampia, e si sa, le zone ampie, coi Copic, si fa fatica a farle. Mi sono armata di pazienza e stendendo i colori il meglio possibile e sovrapponendoli molte volte, ho cercato di ottenere qualcosa di omogeneo.


ho lavorato per fasce, immaginando tre strisce di colori a scalare: cercavo nella mente il centro di ciascuna e da lì facevo partire le pennellate in una direzione e nell'altra (1 e 2), con le punte rivolte verso l'esterno così che le estremità, che di solito sono più leggere, potessero sovrapporsi meglio alle fasce adiacenti.

Per primo il B99, che dal 'terreno' ho pennellato in una sola direzione, poi B26, che fortunatamente, era in zone piccole, perchè spezzate dai codini. Il vero dramma è stato amalgamare B26 a B16, ci sono ripassata davvero tante volte. Ho fatto in modo che le fasce fossero concentriche per lasciare come zona più chiara una sorta di ovale in cima alla testa della protagonista, che poi ho riempito con B02.


Dato che comunque l'effetto in certi punti non mi soddisfaceva, ho pensato di mascherare le zone disomogenee aggiunbgendo qualche colore chiaro e brillante che fungesse da alone di luce per qualche fuoco d'artificio. Il primo con Y11, RV000 e Rv23. Gli altri con G00 e YG00.


Sopra gli aloni, con il pennellino extra fine dell'acrilico bianco opaco Copic, ho tirato qualche linea frammentata e tremolante seguendo l'idea dei getti di una fontana, per simulare le scintille luminose dei fuochi. 
Una volta asciutto, anche su questo ho passato un pò dei colori degli aloni.



Infine i capelli. Normalmente mi piace farli tra le prime cose perchè sono divertenti, ma trattandosi di un disegno senza contorni, ho preferito delineare le linee dei ciuffi direttamente coi blu dello sfondo. 
Se notate le estremità delle ciocche non sono appuntite, ma aperte con una piccola sfumatura. Passando un azzurro alla fine per ottenere quella sfumatura sarei andata ad intaccare ulteriormente lo sfondo, già di per sè difficile.



Per caratterizzare il personaggio in maniera più interessante, dato che rappresenta I Copic e non un singolo pennarello, ho pensato di colorarle un occhio come il cerchio di Itten.

Il personaggio ha una capigliatura particolare con ciocche colorate, quindi ho preferito distrubuire prima quelle: partendo con i marroni e pensando di dover lasciare delle apposite zone bianche da colorare dopo, avrei fatto confusione con gli spazi bianchi da lasciare per le luci





I colori sono verde (YG17 e YG11), Rosa (RV19 ed RV34) e azzurro (B23 e B02).

Per i marroni sono partita dalla base E47, lasciando ampie zone chiare da riempire con E35, più dorato e brillante. Infine, qualche ciocca ombreggiata con E49, come si vede nel video.





Ecco finito. In totale, la color chart, è questa.


Il mio primo tutorial dell'anno, e di un disegno di cui sono particolarmente orgogliosa per come è riuscito!
Se ci sono alcune zone che proprio senza contorni non rendono bene, si può passare qualche linea di multiliner grigio, meno pesante del classico nero, o un poco di matita colorata. Io l'ho fatto per delineare un pò meglio il mento e alcune pieghe, per esempio.


Sperando che sia stato interessante, Buon anno a tutti!
Alice.

2 commenti:

  1. Mitica Alice... come sempre! Non si possono perdere gli appuntamenti con i tuoi tutorial d'eccellenza.
    xoxoxo Lalla... ma sempre Eulalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. addirittura d'eccellenza! XD grazie mille!

      Elimina