mercoledì 7 novembre 2018

0 Colorazione monocromatica... e non solo: finale.

e con questo concludiamo le color chart monocromatiche!
mi sarebbe piaciuto dire "la ruota cromatica dei copic" ma la veritá é che in ogni disegno c'era almeno un colore non appartenente alla stessa famiglia: perché a prendere tre colori in scala son capaci tutti, e questi post volevano avere una nota un po' piú interessante (infatti abbiamo evitato le classiche scale di grigi mostrandone una variante con finti cool gray, di fatto del BV molto spenti)
ecco quindi tutti i disegni posizionati in base alla classica ruota di Itten, vá che bell"effetto.



potere trovare tutti i colori nei post precedenti o cercando con la parola chiave "colorazione monocromatica" o"monocromatico"!

Concludo con un trucchetto, si tratta di un modo per prendere dei colori più vari tra loro, pur ottenendo un disegno colorato completo. Come visto nei post precendenti, i colori non appartengono quasi mai alla stessa famiglia, ma hanno sempre un'ombra più calda o più fredda... questo perché partendo da un determinato colore, oltre a scurirlo, ci si può spostare contemporaneamente sulla ruota cromatica e cambiare famiglia di colore una dopo l'altra.


purché non si salti più di una famiglia, o verrá un pastrocchio e tutte le sovrapposizioni daranno dei marroni o degli olivastri.

ecco spiegato graficamente come ho scelto i colori di questo disegno: non sono più naturali di un monocromatico in rosso, viola o verde, ma hanno tutte le ombre e le sfumature che servono.
Ho quattro colori. Se penso che ogni colore ha 4 gradi di intensità, da chiaro a scuro, del primo (YG) sceglierò una versione chiara. poi scorro il dito lungo la ruota come se giocassi con la pedina sul gioco dell'oca, e saltando una, massimo due caselle di colore, mi fermo (BG) : di quella casella prenderò il secondo grado di intensitá. Poi salto alla casella successiva o appena dopo, ed essendo la terza tappa, prenderò il terzo grado di intensitá. Di nuovo mi sposto, e alla quarta tappa, la quarta intensitá, la piú scura.
Ecco un modo di usare la ruota cromatica per abbinare i colori. Unico consiglio, non cercate di spoostarvi verso il giallo come tinta scura, é più difficile. magenta e blu ciano sono naturalmente piú scuri del giallo, e quindi più facili da usare per scurire.

Si può passare dal giallo pallido al rosso scuro, dal rosa pastello al blu notte, e via dicendo. e non solo per un disegno in monocromatico, é un trucco da usare sempre, anche in un disegno normale. i capelli gialli si possono ombreggiare con un RV, una maglietta B con un V, un cespuglio YG con un B. significa avere a disposizione colori piú vari invece di tre gradazioni per ciascuno!

Alice

Nessun commento:

Posta un commento