mercoledì 7 dicembre 2016

0 Tutorial - Copic 5+1 : come sfruttare pochi colori 1

Ohlallà!


Oggi sono qui per parlarvi dei set 5+1 Copic Ciao: si tratta di una gran varietà di mini set già composti per tema, contenenti 5 Copic Ciao assorti e in più un blender O un multiliner nero 0.3.


Il vantaggio di questi set è che sono composti da professionisti, lo svantaggio è che chi li compra attratto dal "+1" pensando di fare un affarone poi si ritrova magari a non saperli abbinare.



Ci sono scelte molto scontate come il set pelle, o il set di grigi caldi o freddi, o quello dei toni pastello. si sa, i colori chiari sono più facili da abbinare... quelli intensi o scuri sono già più difficili!


Quindi, se potete, acquistate magari sempre un paio di set, uno chiaro e uno scuro, così da avere più possibilità e ombreggiare i toni chiari con quelli più scuri! Se non potete... beh, visto che il post che feci qualche tempo fa con due disegni realizzati con 6 colori ebbe molto successo, ho deciso di mettermi alla prova e riproporre la sfida con questi set,  con cui mi cimenterò nei miei prossimi tutorial. 


Quello di oggi tratta il set denominato "Vampire Knight", composto da toni scuri e spenti, nel dettaglio E47 - R59 - YG67 - E00 - C-3 ed un multiliner. ed ecco i due disegni che ho realizzato!


Come vedete, nella lista dei colori sono segnati dei materiali extra: tre matite colorate e una penna nera Bic. questi materiali serviranno per tonalizzare le tinte disponibile e creare piccole variazioni che faranno sembrare i disegni più elaborati.


per prima cosa ho deciso le tinte, sapevo che quello di destra sarebbe stato più cupo e spento, così sono partita da uno sfondo nero. un nero qualsiasi, pennarello, fude, multiliner, copic, quello che avete non è importante! poi l'ho sfumato verso la testa tratteggiando finemente con una bic nera. 
Quando la bic viene sciolta con l'alcol diventa leggermente violacea, quindi sarà una sfumatura un pò più interessante del semplice grigio.



Parlando di grigio, devo passsarlo anche sul pelo del lupo, ma qui, per variarlo, oltre alla bic, passo anche un po' di matita colorata blu, per un riflesso più freddo/argentato.



Prima di dimenticarmi, con la penna acrilica bianca Molotow passo una lunetta nella parte inferiore degli occhi di cappuccetto rosso. 


lo faccio perchè il colore prende meno su una superficie non assorbente come l'acrilico e quindi in quel punto rimarrà più chiaro. Un leggero tratteggio a bic in cima, invece ,aiuterà ad ombreggiare l'occhio per dargli profondità


Già che avevo il grigio C3, l'ho usato anche per ombreggiare la pelle del disegno a destra, così otterrà un tono più spento rispetto a cappuccetto, per variare un pò. 


ma troppo spento non va bene, quindi per fare in modo che sia anche un po' più intenso ci passo sopra della matita acquerellata arancione. non importa che sia acquerellabile o meno, l'alcol del copic scioglie un po' il colore, ma lascia una texture leggermente ruvida che tuttavia non disturba eccessivamente. Così uso questa matita anche per dare un pò di calore alle gote e qualche ombra al viso di cappuccetto.


Fatto questo è il momento di sciogliere la matita arancione passando E00. per cappuccetto scelgo una stesura quasi uniforme, mentre per il disegno a destra, composto da parti più ampoe come i pettorali, devo creare delle sfumature verso il bianco. il fatto che sia pallido e in penombra, giustificherà il grigio come ombra.

piccolo appunto. avrei potuto passare il grigio dopo, ma dato che volevo che fosse molto leggero e nei copic il colore che viene passato per ultimo ha più influenza sugli altri, ho deciso di passare il color pelle alla fine perchè fosse più intenso.

Passiamo ora al rosso, R59.
lo uso con la punta quasi verticale per avere linee appuntite e sottili sui capelli del ragazzo a destra, facendo attenzione a lasciare più luce bianca di quanto vorrei, dato che dopo interverrò per creare delle sfumature.
per cappuccetto lo passo sulla mantellina lasciando completamente bianche le zone di luce, e anche qui tornerò dopo con una tecnica che si chiama tip to tip, cioè, punta a punta.


Significa far toccare le punte di due copic in modo da macchiare quello chiaro di quello scuro (in questo caso E00 e R59). Dato che la punta dei copic è fatta per non macchiarsi facilmente e rilasciare subito eventuale colore estraneo appena passato sulla carta, si ottengono brevi sfumature molto intense, non sono assolutamente adatte a grandi zone lisce, così sfritto queste piccole pennellate per andare a sfumare le parti lasciate bianche per le luci, o i petali di rosa.


Per ultimo il colore verde, YG67.
passato sugli occhi di cappuccetto assume un tono più chiaro grazie all'acrilico bianco messo prima. mentre sullo sfondo completa il disegno. per esagerare ho messo anche qualche rametto XD e oltre a tutto questo una passata di pastello giallo mi aiuta a dare luminosità a tutta l'illustrazione. infatti la manica il fiocchetto (e anche i capelli) contengono della matita gialla, sciolta poi con E00 che conferisce quella nota calda. giallo e arancio sono stati dati leggermente anche sulla mantellina rossa per ravvivare un pò il rosso scuro.


Sappiamo tutti che il verde è fatto da giallo e blu, così ho usato queste due matite per creare un pò di volume tra le foglie, facendone emergere più livelli grazie al gioco di chiaro (col giallo) e scuro (col blu).


per i capelli e il gilet del luto mi sono servita dell'ultimo colore, E47. sfumato con la tecnica tip to tip con E00 e infine ravvivato con una leggera passata di matita gialla, come se avesse dei riflessi biondi!

Completa tutto qualche dettaglio aggiunto a molotow bianca extra fine, come le lucine negli occhi, la correzione di qualche sbavatura, e qualche filo o puntino strategici per attirare lo sguardo o separare un pò le figure dallo sfondo.

Spero che sia stato un tutorial d'ispirazione nonostante le brutte foto!

Alice

Nessun commento:

Posta un commento