mercoledì 9 settembre 2015

0 Tutorial: Tonalizzare in giallo


   Ciao a tutti e ben ritrovati!
   Ahimè piango ancora la fine dell'estate, ma è tempo di rimettersi all'opera...
   Oggi vedremo il mio amato Alvi in veste di aviatore, per il volantino promozionale di quest'anno per la rivista autoprodotta mia e dei miei colleghi, in occasione di un'importante fiera del fumetto.
   Ho scelto di vestirlo e colorarlo proprio come nel manifesto ufficiale dell'evento, per creare continuità. La versione originale infatti ritrae in primo piano proprio un aviatore/esploratore intento a scrutare un orizzonte pieno di nuvole e varie macchine e moto volanti, tutto con una gamma cromatica tipica del tramonto, con luci gialle e ombre blu/violacee.
   Per ricreare questo tipo di atmosfera vi rimando al tutorial sulle nuvole e a questo tutorial.

   Ma veniamo a noi! (purtroppo sempre a causa del trasloco il caricabatterie della mia macchina fotografica è andato disperso, quindi per evitare di farle orride con il cellulare ho preferito mostrarvi i dettagli del disegno scansionato)


   
   Ho preparato la lineart utilizzando carta Copic e Copic Multiliner 0.1



 
   Prima di tutto: ho passato il giallo Y11 su praticamente tutta la figura. In questo caso i punti di massima luce non saranno bianchi come al solito ma gialli, perché la condizione di illuminazione è particolare. Nelle zone con ombre più pesanti ho steso un velo di B63, che comunque verrà coperto dai colori più scuri in seguito, ma è molto utile per sapere esattamente dove ombreggiare.

   IL GIACCONE: sopra lo strato giallo creo prima le ombre profonde, con E87. Successivamente riempio tutto con YG63. Per fondere l'ombra con il resto, do una passata di G24 per mediare tra i due. Dato che le ombre devono comunque tendere al blu-violetto, le enfatizzo ulteriormente con BV29.
   Vi ricordate il discorso sui tessuti molto corposi e opachi nel tutorial sui tessuti?


   L'IMBOTTITURA: l'imbottitura interna tipo pecorella, va resa con la punta a pennello con una sorta di puntinismo. Sopra la base gialla ho piazzato le ombre prima con BV23, poi ho sfumato con Y21 e Y28. Tutto molto delicatamente e sempre a puntini più o meno grossi a seconda di quanta luce colpisce il tutto (più ombra = punti più grossi, e viceversa)

   LA CASACCA: per il verde è più semplice, ma spegnere il rosso richiede un minimo di accortezza, altrimenti si rischia di avere un buon risultato ma le parti in rosso che sono un pugno in un occhio perché troppo sature. Qui ho usato un R46, ombreggiato con BV25. Per desaturare il tutto, una volta asciutto il colore, ci ho passato sopra il marrone E39. Bottoni e rifiniture dorate sono fatte con Y28 (che amo per fare l'oro) e ombreggiate con BV23.

   I DETTAGLI: La cintura è riempita con E39, BV25 per le ombre. Lo stemma sulla giacca è sempre Y28 intorno allo scudo e R46 spento con E39 nella metà inferiore. Ombre con BV23.


   LA TESTA: Il cappello in pelle è E39 + ombre in BV25 e BV29, ombre date prima del marrone.

   LA PELLE: lasciando evidente la base gialla sul lato illuminato, coloro la pelle di viso e mani con E31 come tono intermedio, E33 per le ombre calde e BV23 per quelle fredde come sulla sinistra, collo-mento, e sulla mano sinistra sotto al binocolo.

   IL BINOCOLO: lasciando in giallo sezioni nette per rendere il materiale metallico, utilizzo BV25 e BV29. Con l'E87 invece la parte più vicina alla mano destra.

   GLI OCCHIALI: stesso discorso e stessi colori del binocolo, lascio solo la fascia in BV25 e la fibbietta in E87.

   Ci siamo? Ci siamo! Come vedete le palette colori non troppo ampie si rivelano sempre d'effetto, e tonalizzare in caldo è sempre un effetto che apprezzo molto perché declinabile in mille maniere diverse.
 
Buon Settembre a tutti!

Lidia

Nessun commento:

Posta un commento