mercoledì 29 luglio 2015

0 tutorial: 'Restauro' di vecchi disegni.


Vi capita mai di avere dei bei disegni, che vi piacciono ancora, ma che avete colorato quando magari non eravate esperti o non avevate abbastanza pennarelli? 
Io non sono il tipo che quando una cosa viene male si abbatte, di solito arrivo fino in fondo e vedo come si può correggere qualche errore, alla fine un modo si trova sempre.



Ecco, qui ho un disegno colorato con solo 6 colori, la color chart la vedete accanto.


Per la pelle, ho passato velocemente il colore della base, e poi sempre con lo stesso pennarello, ho ripassato, una volta asciugato tutto per bene, lo stesso colore per rinforzarlo. In questo caso, le ombre sono ottenute così! lo stesso copic, RV34 è stato usato anche per ombreggiare i capelli dell'altra ragazza.
 

la pelle dell'angioletta è ottenuta con E00 di base ombreggiato poi con E93, che fa anche da base ai suoi capelli.
Dato che le ombre non erano tanto più scure del colore di base, ho dato un pò di volume e contrasto lasciando delle luci completamente bianche, in alcuni punti nette.

BG01 è servito per fare capelli e pieghe del vestito bianco, mentre W-7 per le parti nere. Y18 per bracciali e parti metalliche. insomma, tutte le parti si vedono bene, direi.



per i riflessi metallici ho usato, sopra la base Y18, dei filini di W7 per le parti più scure e un pò di RV34 passato veloce in mezzo per un tono intermedio aranciato che scldasse il tutto.


Eccolo finito!


solo sei colori, sembrano pochi ma ci si possono fare un sacco di cose!

Tuttavia, se come me apprezzate le ombreggiature, le cangianze e un pò di movimento nei toni, si può fare di meglio.





Non sto a dirvi i passaggi uno per uno, pechè va a gusto personale, ma amo aggiungere un tono più scuro alle ombre e contrastare i riflessi bianchi dei capelli mettendo vicino un tono più scuro della base. 






per differenziare un pò pelle e capelli dell'angelo, ho aggiunto un tono più caldo con RV34 alla prima  e uno giallo con Y2 ai secondi.
 

gli occhi erano praticamente vuoti. Alla diavolessa avevo accennato inizialmente un pò di pupilla con l'inchiostro, ma alla fine ho dovuto correggere con l'aiuto della penna molotow bianca per ridisegnarci direttamente sopra. 



Per l'angelo volevo invece un effetto languido da cucciolo, quindi ho riempito interamente l'occhio di colore senza lasciare sclera bianca, secondo lo schema sottostante:

 

Idem per i vestiti.
Invece di una sola base o una sola ombra, li ho sfumati passando altri colori presenti nel disegno, come BV19 e BG49 sopra alle parti nere (rinforzando poi le parti molto in ombra con un pò di T10, che uso al posto del nero).




diverso il caso del bianco, per cui ho scelto una gamma di colori pastello dall'azzurro (B12, B00, BV00, RV00) al rosa da poter mescolare tra loro per ottenere cangianze nelle ombre della veste e del piumaggio.



ho aggiunto rosso sulle corna, così, per variare un pò, e uno dei colori già usati nel disegno per sfumare le pieghe del lenzuolo. dato che il rosa er già molto dominante per i capelli dell'angelo e la pelle della diavolessa, ho scelto un colore freddo, la base dei suoi capelli, BG01.

infine dettagli come rossori sulle guance, palpebre, sopracciglia, labbra. 



in totale, ho usato 15 colori. (mi sono scordata di segnare il T10 nella chart!)

Ed ecco il risultato finale.


Quindi, se avete vecchi disegni dall'aria piatta e poco interessanti, si possono aggiungere volumi, cangianze e correggere toni. Una botta di vita a disegni a cui siete affezionati!


Alice


Nessun commento:

Posta un commento