mercoledì 3 giugno 2015

0 Tutorial: Superfici trasparenti - seconda parte

Riprendo il discorso delle trasparenze: oggi una cosa che forse si una molto più che i vetri, soprattutto per le ragazze. Le trasparenze dei veli. Ho preparato questa piccola illustrazione dai temi orientaleggianti, per poter giocare su un costume con delle trasparenze, come le maniche e le gambe dei pantaloni di questa odalisca-genietto.





Prima le parti che si colorano in maniera tradizionale: parto dalla pelle, due semplici passaggi. La base data con E51 e le ombre con... RV11. Sì, è un rosa molto...sosa, per essere pelle, ma dato che tutta l'ullistrazione avrà toni molto caldi e violacei, in questo caso ci sta! 




Continuo con i capelli, che sono anche questi molto semplici, senza eccessivi riflessi, giusto qualkche ciocca più chiara per suggerire il volume. Ho usato RV19 come base e RV23 per andare a sfumare un pò verso le luci. Erano previste ombre con RV69, ma alla fine, essendo il disegno molto semplice ho preferito tenere una colorazione piatta e semplice per non appesantirlo.


Le parti del vestito, che volevo di un certo viola di cui mi mancava la ricarica, per cui l'ho ottenuto mescolando tinte più calde (V05 nella base) a tinte più fredde (BV13 per le ombre) sfumandole e amalgamandole tra loro con un tono intermedio (V15 nel tezo passaggio)



Gli stessi passaggi per le parti dorate! Una base di giallo intenso Y19, un tono intermedio di YR23 e i riflessi scuri con giusto un filo di E47, il tutto facendo attenzione a lasciare qualche riflesso di luce completamente bianco. (se non ci riuscite, bassa passare del bianco dopo, magari con una penna Molotow)


per le nuvolette ho scelto un colore freddo, infatti passo una base con B12, lasciando i bordi bianchi (successivamente ci passerò un altro colore). Per dare un aspetto più corposo al fumo, immagino che la sua superficie sia 'bitorzoluta', e pongo le ombre in cerchietti di varie dimensioni come a volerli sottolineare. se fatti senza la base, avrebbero la forma del terzo step. Queste ombre sono fatte con B21.

 
per tonalizzarle un pò, metto qualche riflesso rosato con BV23, sempre seguendo i volumi di questo fumo, che deve apparire bello compatto! Infine applico su tutto B00, andando a riempire anche le parti lasciate bianche e blendando un pò il tutto.


Mi sono segnata di segnare all'inizio la color chart degli occhi, ma la base è fatta con Y11, il tono intermedio con YG13 e le ombre e la pupilla con G28. Poco sfumata e zone molto nette, nulla di complicato. (scusate la sgranatura, era molto zoomatoXD)



Passiamo finalmente ai veli.
Per il 'cappuccio ho optato per un tono freddo, un B00, con cui vado a dare qualche ombra come se fosse un vero e proprio tessuto. Per il resto invece un tono più caldo, in armonia coi toni violacei del vestito. Uso quindi come base un RV00
bisogna trattarlo come se fosse un tessuno pieno, comune, perchè in punti dove la stoffa si accumula per via delle pieghe sono anche quelli meno trasparenti. Di conseguenza, il colore di questa stoffa trasparente/velo, sarà più visibile sui toni sottostanti.

 



per il cappuccio comincio a mostrare il resto dei capelli sotto. Parto da una base RV00, che bagni bene la carta così mi farà anche da blender quando successivamente passerò RV11 per scurirlo un pò. 

 
Non posso arrivare ad un colore scuro come RV19, o non si vedrebbe più l'opacità della trasparenza. Mi serve quindi un tono un pò più chiaro che non possiedo, se non troppo smorto. Allora prendo RV11 e RV19 e sporco leggermente la punta del primo col secondo. é un trucchetto di cui non abusare, perchè la punta può macchiarsi e compromettere le successive passate di colore, soprattutto quello chiaro. 

Tuttavia è una tecnica preziosa per piccole aree. In questo modo, posso dosare meglio il colore e applicarlo al centro delle ciocche più grandi per intensificarle un pò.


dato che il fumo è trasparente, anche se all'apparenza molto compatto. Almeno nel punto in cui le ciocche di capelli sono più vicine a questo, le faccio vedere in trasparenza. Così, senza inchiostrare nulla, riproduco, solo con un colore piatto, grossolanamente, la sagoma del ciuffo e della decorazione dorata che lo lega. Dato che ho usato un cartoncino spesso, 200, grammi, la carta mi permette di avere lo spazio per introdurre altro inchiostro sora quello preesistente e spingerlo delle fibre, facendo risaltare anche il giallo sull'azzurro senza darlo semprare troppo verde. Ho usato YR23 per l'oro e RV19 blendato con RV11, per il ciuffo.

Ora la parte difficile: lavorare sotto il velo. Bisogna che i colori rimangano opachi, chiari. Se una cosaè nera, diventa grigia.. Inquesto caso la ragazza indossa delle calzette dello stesso colore del vestiti, che diventano più chiare.


  1. passo E50 per la coscia color pelle, lasciando un pò di spazio bianco senza toccare le pieghe.
  2. passo la base con B12, non ovunque. Come dicevo prima il tessuto nelle pieghe fa più strati e 'copre' di più quindi devo stare un pò lontana dai punti in cui ho dato il rosa prima.
  3. Blendo con il blender0. Carta spessa, posso sbiadirlo.
Continuo aggiungendo anche il tono violaceo, BV13, solo come ombra. Poi con B12 lo blendoper renderlo meno forte, deve essere pastello.


Ecco fatto! Come tocco finale, con RV23 aggiungo qualche tocco più scurpo alle ombre del velo! Posso usarlo anche intorno alle braccia, per evidenziarne la silhouette dato che non le ho inchiostate!

Spero che sia stato utile, avrei voluto spiegarlo meglio ma non è così facile mettere a parole le cose che ho in testa in maniera logica, ordinata e semplice.
Alice
 


Nessun commento:

Posta un commento