mercoledì 1 aprile 2015

0 Tutorial: St. Patrick's (birth)day - parte 2


   Rieccoci per la seconda parte del tutorial di San Patrizio (anche se ormai siam quasi a Pasqua, ooops!)
Eravamo rimasti con la nostra Celeste che aveva soltanto pelle e capelli, proseguiamo con i vestiti!


 Parto dal cappello, dalla tinta intermedia, ovvero il G17. Con il colore si deve far capire il volume che assume il cilindro, che dalla sola lineart risulta altrimenti piatto.


   Definisco le zone di luce con il YG06, senza lasciare spazio bianco, quindi un materiale riflettente ma non in modo esagerato. Ricordate il tutorial sui tessuti?


   Con lo stesso colore riempio uniformemente tutta la superficie della giacca, lasciando una porzione bianca per il riflesso di luce su una manica.


   Riprendo il G17 e vado a creare le prime zone d'ombra.
   Dopodichè, tenendo la punta a pennello con mano leggerissima, traccio le righe della trama della stoffa. Ovviamente devono seguire la direzione e i volumi che le pieghe formano, quindi difficilmente saranno perfettamente diritte.


   Nella parte illuminata bianca, le righe le faccio con il colore più chiaro, YG06.
   Mi piace molto l'effetto tridimensionale che questo piccolo accorgimento consente di ottenere.



   Con il BV11 e il BV13 vado a desaturare e a raffreddare le ombre della giacca, che altrimenti risultano ancora troppo "sparate", e sempre con il BV13 disegno le righine anche sulle campiture verde scuro.


    La camicia sarà bianca ombreggiata semplicemente in verde chiarissimo, come il YG41.
    Tendenzialmente una camicia, a prescindere dal tessuto più o meno lucido, fa molte pieghe, tenetene sempre conto!

 
   Faccio il fazzoletto in tinta con la fettuccia del cappello e con la gonna (che è quasi invisibile ma esiste). Parto dalla parte più scura anche in questo caso, e uso il RV69 (amo questo colore!) rispettando l'andamento ondulato della stoffa. Il trucco è cercare di non far confinare due zone dello stesso colore tra loro, così funziona il gioco dei volumi.




   Completo il resto con il RV17.


   Passiamo ai dettagli. Con C5 e BV31 ricreo l'argento della fibbietta sul cappello (per i curiosi, richiama il Claddagh ring, la fede tradizionale irlandese). Uso gli stessi colori per la chiusura della cintura.

 
   Con i marroni E29 ed E35 passo alla cintura, con le ombre nette che richiede l'effetto pelle.


Con il pennellino del bianchetto vado a dare vari punti luce strategici...



   Ed eccola finita! Spero come sempre che vi sia piaciuto e vi sia stato utile.
   Dato che per alcuni sono già iniziate le vacanze, auguro a tutti una Felice Pasqua!

Nessun commento:

Posta un commento