mercoledì 22 aprile 2015

0 Tutorial: Cammeo primaverile



   Hola! 
   Oggi vi propongo una cosetta diversa. Il personaggio lo conoscete già, è sempre la mia amata Celeste (ha il segno dell'Omega tra i capelli invece che al collo), ma ho pensato di rappresentarla come su un antico cammeo, fatto quindi di vari materiali preziosi. 


   La lineart è fatta su carta copic sottile, ho scelto delle decorazioni floreali per rimanere in tema con la stagione primaverile.
   Generalmente quando si ha a che fare con motivi piccoli e molto dettagliati si evita di disegnare proprio tutto, altrimenti fra colore e contorni, l'insieme si appesantisce molto. Basta il colore per fare il dettaglio.


   La pietra di base avrà delle venature come quelle del marmo, per realizzare questo effetto bagno la zona con l'R00, e molto rapidamente vado a riempire le zone scure con l'E04, un rosa antico scuro, ripassando eventualmente dove voglio che sia più scuro.
   In questa fase la rapidità e il comportamento del foglio bagnato sono essenziali per avere delle venature sfumate ma definite a sufficienza.


   Con E70 e E71 coloro il profilo in rilievo, l'ombra quindi cadrà sulle zone più esterne perchè meno esposte alla luce, oltre a seguire i profili dell'incisione del volto e dei capelli.


   Adoro colorare i dettagli dorati con Y28, è un tono che rende perfettamente il materiale, secondo me. Un giallo scuro e freddo al punto giusto.
   Coloro il fusto e le foglie della pianta tramite macchie piuttosto nette, contrapposte ai riflessi lasciati in bianco, sulle zone più in rilievo.



   Con E93 prima e RV95 subito dopo, vado a riempire, non integralmente ma lasciando zone di luce, i petali dei fiori.


 Con la punta a pennello del W-5 vado molto delicatamente a rendere le perle davvero "rotonde", colorando una zona d'ombra a forma di "C",


 Sempre con W-5 e con W-1 creo i riflessi anche sulla parte del fiocco. Luce al centro, ombra sui lati esterni delle singole parti del nastro.


 Con G000 e G21, creo un'ombra esterna diffusa e delicata, che farà da sfondo per far risaltare l'insieme (verdi e rossi sono complementari).



    Intingendo il pennello nel bianchetto, distribuisco abbondanti punti luce su tutto quanto.



    Ed ecco fatto! Disegnare questo tipo di decorazioni è molto rilassante, esistono infinite geometrie e motivi da poter ricreare e combinare fra di loro.
    L'effetto è sempre garantito, soprattutto scegliendo bene i colori e non perdendosi in troppi dettagli in fase di inchiostrazione del disegno. Provate!

Alla prossima,
Lidia

Nessun commento:

Posta un commento