mercoledì 1 ottobre 2014

0 Tutorial: Fly me to the ...Copic.


Una nuova illustrazione!
Di fatto non insegno nulla di nuovo, ma si tratta comunque di un' illustrazione seguita e spiegata per fasi, voi che dite, posso considerarlo tutorial?


Per prima cosa ho realizzato una bozza, scelto una color chart indicativa dei colori che avrei usato, infatti si nota che alcune cose sono cambiate.
L'illustrazione è stata colorata in maniera molto semplice, con toni piatti, sfumature larghe e colori primari, per un effetto vivace un pò da cartone animato, quindi non è che ci sia molto da spiegare, ma ci sono un paio di finezze interessanti, come le cangianze dei capelli o la tonalizzazione delle ombre.

Sono partita dallo sfondo, che in questo caso si limita al giallo (il blu e l'azzurro, essendo aree molto grandi, le ho tenute per ultime. se qualcosa fosse andato male in colorazione sul personaggio, avrei potuto correggere con un tono più chiaro o più scuro di fondo!)



Ho usato tre colori, partendo dal tono caldo e intenso di Y19 vicino alla punta per poi schiarire man mano che la scia si allontana passando per Y15 e Y11, come se stesse sbiadendo.

Poi sono passata al corpo del copic wide, usando grigi chiari e toni simili tra loro, il segreto per far sembrare all'occhio un disegno piatto ma non troppo è quello di dare sì le ombre, ma in toni che si discostino poco dalle basi. 
il corpo del copic è più chiaro, fatto con C1 (lasciando addirittura una striscia centrale bianca per accentuare l'effetto di rotondità del pennarello) e ombreggiato con C3, per esempio nel bordo o sotto i piedi della ragazzina.


La plastica della punta del copic invece è più scusa, è stato usato il C3 come base e una volta asciutto, lo stesso C3 per ripassare un accenno d'ombra.
Ho usato gli stessi colori anche per la giacchetta con le maniche svolazzanti del vestito e i pantaloncini, perchè volevo che il vestito richiamasse appunto il colore del corpo del copic. ho aggiunto solo un tocco più caldo di BV31 nelle ombre delle maniche. 
i bordini dorati sono fatti con gli stessi colori della scia!

quando ci sono cose bianche o grigio chiaro, mi piace, per differenziare un pò, cambiare i colori alle ombre, in modo che sembrino materiali o consistenze diverse. per esempio, il topolino, per renderlo bianco candido, l'ho ombreggiato, invece che con grigi, con lilla e azzurro.



Nella parti più intense ho usato il BV31 e l'ho poi 'blendato' con il B0000.
Qui si vede che avevo iniziato ad inserire un'ombra di BV31 anche nel nastro della gonna, ma appunto per cambiare, come dicevo su, ho virato le ombre al verdeacqua.

Gli occhi, essendo piccini, sono stati difficili. normalmente non uso ben tre colori per un occhio di mezzo centimetro, ma dato che questa era un'illustrazione importante ci ho messo molta cura.


Sia gli occhi della ragazza che del topo partono con un'ombra di R59, poi ho proseguito con R35 per il topino, e RV06 e RV23 per gli occhi di le, perchè sembrassero rosa.

Ecco la parte che mi ha divertita di più, i capelli.
Come dicevo prima, un'ombra non deve necessariamente essere molto più scura della sua base.
Amo questo uscire dagli schemi che ritrovo spesso nel manga, in questo caso le ombre non sono tanto più scure della base ma spiccano perchè... sono di un colore completamente diverso.


La base gioca infatti tra un verde YG11 e un verdeacqua G00, mentre le ombre sono state passate per prime con BV31. Sono state date in pochi punti strategici, principalmente nella zona dietro al collo. nelle ciocche più lunghe le ombre terminano in maniera sfumata e  non appuntita, per amalgamarsi meglio con la base. 


Successivamente, mentre facevo altro, ho pensato di aggiungere un tocco di B32, più intenso e più freddo, per enfatizzare un poco le ombre. Personalmente, amo l'effetto che ne è uscito!
Questa foto, con inqiadrati il B32 e il B0000 indica in realtà i colori usati per le ombre del rosso.
Sì, esatto. 
Non è una una cosa che si consiglia in disegno dal vero o quando si studiano le ombre realistiche, è una cosa che ho imparato sperimentando tanti stili di colorazione diversi!
In pratica, in tutto, il disegno, le ombre vengono date secondo regole classiche, più o meno: si sceglie una direzione per la luce e poi si posizionano le ombre opposte per logica. solo che qui, per dare un pò di movimento ai toni piatti del disegno, ho scelto di inserire, nel punto in cui le ombre diventano più scure e intense, una piccola quantità di colore più freddo e più chiaro.


Qui si vede bene il risultato finale e la disposizione di ogni colore: la base con R35, un pò slavato, lasciando le zone di luce nette, come per un effetto lucido. a seguire le ombre tra le pieghe con RV69, amalgamate al colore di base con una passata di R46. bisogna essere concentrati e ricordarsi di non riempire tutto quando si ombreggia, ma di lasciare delle aree chiare che verranno riempite con il B32. (o, dato che comunque il blu, mescolandosi al rosso tende a diventare viola, con un tocco di V05) vi avverto perchè io subito non ci avevo pensato, questa cosa delle aggiunte fredde è venuta in corso d'opera! infatti nelle ombre sotto la gonna si nota che l'ombra è più fredda, più blu, ma non più chiara, perchè non avevo preventivato questo passaggio e l'unica cosa che ho potuto fare è stata appoggiare la punta del B32 sul foglio già colorato, e con pazienza lasciare che la carta assorbisse un pò di inchiostro dal bennarello 'spostando' quello rosso già presente, stendendo bene tutto intorno per evitare fastidiosi aloni o bordini macchiati.
ecco perchè sui fiocchi dei codini sono partita prima dalle zone azzurre, e poi ci ho steso i rossi, sfumandoli poi per benino!

Degli stivali e dei guanti non ho foto perchè ho fatto un piccolo video... (chiedo venia per lo stato delle unghieXD)



Anche qui ho steso prima il B32 in alcuni punti dove avevo programmato delle ombre, aiutandomi a sfumarlo coi toni marroni del resto degli stivali con BV31 e un pò di E71. 
Finito questo passaggio ho dato la base marrone con E37, e le ombre con E 79 e E49.
Le ombre hanno richiesto poche pennellate perchè gli arti della ragazza sono sottili e presentano una striscia bianca per l'effetto lucido, quindi si è trattato di stendere il colore a pennellate verticali, ripassando i punti d'ombra.


Per la pelle ho usato E93 sulle gote e sull'ombra del naso, arrossati appena appena da un velo di RV23, che in quel momento aveva la punta un pò scarica e quindi è stato dato in quantità molto dosata. 
Il resto è E51, con una passata di E04, giusto un filo sottile sopra le ciglia e negli angolini d'ombra sotto i capelli.


Per lo sfondo, si va dal colore più scuro con B39, e si va a schiarire man mano con B26, B24 e B32, proprio in questo ordine. con taaaaanta pazienza, che le zone ampie sons empre difficili da sfumare! e si lascia un bordino bianco intorno alle strisce gialle, da riempire con un colore più saturo, un B01, che si sfumi con i colori di fondo per dare l'idea di un alone luminescente!


Spero sia stato interessante, baci!

Alice

Nessun commento:

Posta un commento