mercoledì 29 ottobre 2014

0 Tutorial: Trick or Treat?


 Mi preparo anche io ad Halloween (che passrò allegramente a Lucca Comics, yeah!)
Quindi tutorialino veloce prima di correre a prendere il treno!

Un'illustrazione semplice e d'impatto con tinte piene ma non piatte, qualche gioco di sfumature tono su tono e ombre minimal!
Tanti colori, ma in realtà c'è molto poco da dire, perchè le sfumature sono ampie e fatte con toni simili tra loro, quindi molto semplici.
Per la color chart ho giocato con viola, rosso, giallo e verde acido, arancio. colori tipici di halloween.
Per non avere un risultato troppo 'sparaflashoso', però, ho aggiunto dei grigi e dei viola per smorzare un pò.

Parto infatti dalla lapide, troppo grigio non mi piace, si sa, così ho smorzato il mio T3 con dei viola spenti: prima ho dato la base mescolandolo con BV31, lasciando in cima a sinistra una parte più chiara fatta a BV0000. Il BV23 è servito solo per fare le ombre nette portate dei personaggi in primo piano.
(qui non è fotografato, ma alla fine, ho passato su tutto un colpetto veloce di W-1per scaldare un pò)

Il ragazzo gatto è un personaggio di una mia storia. sarebbe un gatto nero, ma dato che questa illustrazione è stata fatta con uno stile semplice e un pò infantile, non volevo usare colori troppo scuri, quindi ho optato per una gamma di viola e ho lasciato le estremità più chiare e rosate con un V17. 


Il tono di luce è composto da BV01, che si vede in cima alla testa e alla coda, in particolare. il tono di base è dato da una cangianza di BV04 che va a scaldarsi col V17... quando si fanno queste sfumature, per ottenere un effetto un pò vettoriale da colorazione digitale, è bene che se c'è una cangianza, venga fatta solo tra due colori. per esempio sarebbe stato un errore associare il V17 anche al BV01 dei capelli... allora il calore sarebbe sembrato una luce d'atmosfera, e si sarebbe dovuto ripetere in ogni tono del disegno.
Infine, ho dato qualche piccola ombra alla camicia e ai pantaloni con in BV08, non c'è successivamente, anche agli stivali.

Prsoseguo con i rossi, un RV68 per le parti scure e nette e un R35 come base. Dato che il peony tende al magenta e R35 invece ad un rosso più slavato, ho usato V05 per unire meglio il passaggio di sfumatura.


La pelle è stata un passaggio semplicissimo, è piatta , netta e ottenuta con solo due colori: base YR61 e ombre V05. (successivamente ho dato un pochino di RV11 sulla guancia, lo stesso con cui è stata fatta la lingua, anch'essa piatta, per sottolineare il gioco tra tinte piatte e sfumature larghe)

Rupyah, la gatta cicciona, avrebbe i colori d un siamese. ma per farla un pò più 'frankenstain' ho deciso che in questo caso le macchie sul suo corpo potevano essere fatte con una gamma di verdi un pò spenti, invece del marrone.


Sono partita coi chiari, YG00, YG03 e YG63. dato che alla fine sembrava TROPPO verde, ho usato Y28, (il colore con cui ho fatto le ombre del corpo insieme a V-1) per scaldarlo un pochino. (anche l'occhio del ragazzo è fatto con gli stessi colori!)
Come vedete, i passaggi sono molto semplici, non sto a segnare ogni singola fase. sappiate che per le ombre dei bianchi (guanto e benda) sono stati usati B32 e B0000, con una puntina-ina-ina di BV04 nelle parti più in ombra.

Questa è stata una scelta di colori carina: una zucca cicciona intagliata a forma di Rupyah, che diffonde un alone luminoso giallastro in giro. sono partita dalle ombre col BV13, come vedete non c'è una vera e propria logica di studio e disposizione delle ombre, quanto più una ricerca di disposizione dei colori nel complesso del disegno. la zucca sembra quasi brillare dall'esterno, invece che dall'interno, ma ci piace anche così XD


per unire le ombre fredde di questo viola quasi blu alla base arancione calda e brillante di YR04 ho dovuto usare il V05 come intermediario. la parte centrale della zucca è fatta da una sfumatura di V05, YR38 che parte dalle estremità superiori e inferiori e  verso il centro si unisce col Y38. Y15 è stato usato per le luci laterali che sottolineano il volume degli spicchi della zucca e per le luci all'interno dei fori.

sfondo: l'erba è stata ottenuta con gli stessi colori della zucca! In proporzioni opposte, però: BV13 è la base, piatta, senza ombre, che va a prendere un alone luminoso dalla luce emanata dalla zucca, quindi arriva a giallo passando, esattamente come prima, per la gamma viola-arancio di prima. 


(anche qui le ombre non sono realistiche, sto pensando a come colorerei questo disegno in digitale con meno passaggi possibili!) B01, B02 e BG07 sono serviti per fare gli occhi di Rupyah e i fuochi fatui sullo sfondo... i primi due per la fiammella, BG07 per lo sfondo. Inoltre, -qui si vede bene soprattutto nel pantalone- ho usato B01 e Y11 per enfatizzare alcune luci proiettate sugli oggetti. il giallo a sinistra (si vede bene sulla gatta, le cui ombre sono state virate appunto a giallo) e l'azzurro a destra, proveniente dai fuochi.

E avrei finito qui, non fosse che, con l'immagine ritagliata, mi disturbava avere quel blu-verde solo in quel pezzettino tra le gambe e non anche altrove... così ho disegnato su un altro foglio qualche nuvoletta, che sfuma dal BG07 al BV13, e le ho applicate sopra con la colla, come se fosse una nebbiolina.

Per finire, qualche dettaglio luminoso a bianchetto e la correzione della lapide, fatta con R35 e R59, come se qualcuno l'avesse corretta col sangue.

Questa  è la versione un pò più complessa di un prototipo che avevo preparato qualche giorno fa, che era ancora più piatto e semplificato... è un metodo veloce e d'impatto adatto a figure grandi e semplici, in illustrazioni con troppi dettagli si perderebbe l'effetto! 


Io mi sono divertita un sacco a farlo, ora fuggo a prendere il treno! :D

Alice



Nessun commento:

Posta un commento